PRESENTATO IL 1° ''CREMONA TRIATHLON CROSS COUNTRY''

settimana d'azione contro il razzismo

Cremona apre la stagione 2015 del Triathlon italiano con il 1° Cross Country cittadino di sempre. L'evento, curato dal delegato provinciale FITRI Aldo Basola in collaborazione con K3 e Triathlon Duathlon Cremona, è stato presentato in conferenza stampa al Bocciodromo e si disputerà domenica 22 nella zona compresa tra le Piscine Comunali e lo stadio naturale del Parco al Po. 

Il menu della manifestazione (partenza ore 12) prevede 1.000 metri di nuoto, 20 chilometri di mountain bike e 5 di corsa. La frazione del nuoto si svolgerà presso la struttura comunale di Piazzale Azzurri d'Italia, dove verranno preparate le tende per il cambio; fuori dall'acqua, i partecipanti inforcheranno le bici e seguiranno il tracciato di 5 giri nell'area del Po adiacente alla piscina, su argini e sterrati. Infine, la frazione di corsa: in questo caso i giri saranno 3 e tutti sul Po, lungo il passeggio rivierasco delle canottieri, con rientro finale verso il piazzale del Bocciodromo. Premiazioni previste verso le 15,30. 

L'obiettivo è quello di dare visibilità e spazio alla variante emergente e in salsa ''cross'' della multidisciplina, oltre che mettere in vetrina alcuni dei luoghi-simbolo di Cremona. Che, seppur per qualche ora, sarà capitale del Triathlon nazionale.

''Cremona è una citta di triathleti - ha aperto Aldo Basola - Nella quotidianità i cremonesi vanno in bici, giocano a tennis o a bocce alle Canottieri, corrono, nuotano. Non poteva esserci quindi uno scenario migliore per aprire la stagione con questo evento promozionale. Stando alle previsioni, il meteo non ci aiuterà. Faremo comunque il possibile per lanciare al meglio la nuova disciplina con la mountain bike. Voglio ringraziare gli sponsor e l'amministrazione comunale, che ha sostenuto l'iniziativa e ci ha permesso di realizzarla''.

Marco Zoppi, vice-presidente di K3, ha presentato l'evento promozionale di Duathlon Mountain bike, che anticiperà il Cross Country con gare per 4 categorie diverse di baby triatleti a partire dalle 9.30. In corsa ci saranno Mini-Cuccioli (classe 2008-2009), Cuccioli (2006-2007), Esordienti (2004-2005) e Ragazzi (2002-2003). Sempre in zona Po. ''Il percorso sarà in totale sicurezza, con distanze differenti in proporzione alle fascie d'età - ha spiegato Zoppi - Sarà l'edizione zero, quindi il numero di partecipanti sarà limitato. In tempi non troppo lunghi, però, la macchina organizzativa di K3 intende arrivare ad allestire eventi importanti, con centinaia di partecipanti e di respiro internazionale''. 

Alla conferenza erano presenti anche l'assessore Mauro Platé (''bello che una manifestazione sportiva possa valorizzare il nostro il territorio'') ed Elena Bergamaschi, del Centro Interculturale del Comune di Cremona. La gara, infatti, si inserisce nel più ampio quadro della 11° Settimana d'Azione contro il Razzismo, un'iniziativa internazionale partita nel 2005 e sostenuta dall'amministrazione cittadina. Tutte le principali realtà sportive del territorio - US Cremonese, Vanoli e Pomì - hanno aderito all'iniziativa, che punta a una diffusione virali sui social e sui media attraverso lo slogan ''Accendi la mente, spegni i priegiudizi' e il colore arancione. 

Il 1° Cremona Triathlon Cross Country è patrocinato da CONI, Comune di Cremona e Panathlon. 

 

Ufficio Stampa K3 Triathlon